Cerca nel blog

Recensione "Amor e patimento" di Giovanna Barbieri

Tre racconti brevi ed intensi ambienti nel medioevo a cura di Giovanna Barbieri.
Siamo nel 1313 e la famigerata  lotta tra guelfi e ghibellini fa da sfondo alle vicende amorose di Isabella e Filippo. Filippo è fuggito dall'esercito di Cangrande,non condividendo il modus operandi e si imbatte in alcuni uomini che vivono all'insegna dell'onore e della sopravvivenza.Isabella si imbattera' in questa compagnia e,grazie alle proprie conoscenze delle erbe medicinali e dell'arte culinaria si rivelerà indispensabile.
È la volta del 1347,Elisa è solo una ragazzina costretta ad un matrimonio combinato per riparare alle sventure economiche del padre. Nell'attesa di conoscere il proprio sposo,la giovane si innamora di un ragazzo e,quando la peste sarà arrivata, non  ci sarà nessun matrimonio. 
Infine, ci ritroviamo a bordo di una nave,nel mediterraneo. È il 1165 e Luca è stato appena catturato insieme con un amico e i loro nemici sono pronti a chiedere un riscatto. Luca salverà entrambi grazie ad una sua abilità.
La conoscenza del saper fare qualcosa sarà l'ancora di salvezza per i protagonisti.
Giovanna racconta così le virtù dei suoi personaggi,vittime e,allo stesso tempo, eroi.Ragazzi capaci di salvare la propria vita, di tendersi utili, attivi ed indipensabile in ogni situazione prospettata al lettore con la semplicità e la genuinità di valori ed arti ormai oggi in decadenza.
Il racconto è disponibile gratuitamente su amazon e negli ebook Store.