Cerca nel blog

Recensione "Io prima di te" di Jojo Mores a cura di Ilaria Cutrì.

Titolo Io prima di te
Autore Moyes Jojo
Prezzo  € 14,90
Editore. Mondadori  (collana Omnibus)



Questa è una recensione difficile.
Quando un libro è al centro dell'attenzione mediatica non è mai semplice scrivere le proprie impressioni su di lui, specialmente se queste sono leggermente dissonanti da quelle comuni.   È trascorsa più di una settimana dalla conclusione della mia lettura, ma ero riuscita a trarre delle conclusioni già qualche giorno prima di terminarla. Anzi, precisamente, una notte. Era venerdì  e stavo tentando di terminare il libro quando mi addormentai con il mio e-reader in mano. Mi svegliai poco più tardi e, con gli occhi sbarrati nella notte, mi ritrovai istintivamente a  pensare a Will.  Fu quello il momento in cui compresi che il libro e i suoi personaggi mi avevano conquistato e fu allora che compresi il vero significato di quella storia.

.....

"Io prima di te" è un libro che entra silenziosamente nella tua vita, ti prende per mano e ti fa sedere, letteralmente,accanto a Will.
La storia si svolge con un movimento ciclico, attorno al castello della cittadina inglese in cui sono ambientate le vicende. In realtà, però, la dinamicità  del libro si esprime in un movimento sussultorio dato da un continuo alternarsi di altezze di veduta.
Questo movimento è  stimolante e fa entrare il lettore pienamente nel pezzo di Louisa , costantemente in circolo e costantemente accanto a Will. Louisa è la narratrice della storia e,a mio avviso,la protagonista principale del libro.
Su di lei agisce il potere del cambiamento  e, lentamente, viene fuori la sua vera personalità.  Probabilmente, non ci fosse stato Will, non ci sarebbe stata Lou.
Questo non significa che io consideri il libro come la "storia di un amore che ti cambia la vita" .
L'amore tra i due ragazzi, sebbene al centro della storia, per quanto logisticamente complesso e difficile, l'ho posto sul fondo, in secondo piano in quanto considerare questa storia come una difficile storia d'amore significa perdere il senso del libro.



Questo libro parla di 
amore per la vita,
amore verso sè stessi, 
amore per la libertà.

Il centro del libro è la vita nelle sue sfumature, nei suoi chiaroscuri e Will è il personaggio necessario a far si che Louisa intraprenda un viaggio verso sè stessa, un viaggio che parte dall'anima e la guida all'esterno, verso la libertà.
Lou si libera pian piano da quella prigione, da quello stereotipo della classe media in cui si è fossilizzata in soli ventisei anni e, insieme a Will, inizia a volare verso una Lou che non aveva mai conosciuto, ma che era sempre esistita in silenzio.

Will non può essere considerato il protagonista assoluto.
Penso che egli sia un personaggio necessario al viaggio di Lou e necessario per permettere al lettore di trovarsi in ogni momento ad apprezzare ed essere grato alla vita rendendolo cosciente del valore dell'attimo.

Will è un grande personaggio,ben costruito. I suoi stati d'animo, le su necessità lo fanno sembrare reale. La sua malattia è descritta in modo preciso e dovizioso, in modo semplice e senza che le descrizioni delle sue necessità fisiologiche possano in qualche modo disturbare la narrazione.

Will, é una persona colta e appassionata della vita, del rischio, della felicità.
Ama talmente tanto la vita da prenderla in mano e decidere come viverla.
Fino all'ultima pagina del libro è Will a decidere di se stesso.



Contrariamente a quanti vedono nel finale un atto di viltà,
io leggo un profondo atto di coraggio
e mi schiero al suo fianco 
al di fuori di motivazioni etiche e religiose.


Sarebbe stato più semplice per Will scegliere il contrario di quello che ha fatto.
Ma che senso avrebbe avuto scegliere diversamente se da quella scelta egli non fosse stato più sé stesso?

E' un libro importante,
uno di quelli che tutti dovrebbero leggere,
è un libro che colpisce, 
che urta la sensibilità del lettore.

Personalmente, dal punto di vista emozionale, lo colloco vicino a un classico della narrativa contemporanea italiana scritto da  Susanna Tamaro; "Và dove ti porta il cuore".

Lo stile è semplice, ma mai banale e riflette la semplicità e la profondità di Louisa, che narra la storia in prima persona.

"Io prima di te" è' il racconto di due vite che si ribaltano.
E' il racconto di Louisa, 
una ragazza con troppi pesi 
sulle spalle per i suoi ventisei anni, 
una ragazza la cui vita 
non sembra essere 'sbocciata' appieno.
E' il racconto di Will, 
la cui vita era sbocciata da un po' e che 
qualcuno ha deciso di cambiare senza rimedio.


E' un racconto che consiglio a tutti di leggere e cui conferisco la seguente valutazione!

                                   


P.s. ho già acquistato il sequel, ma attendero' un pò prima di leggerlo.


Informazioni libro

A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un'esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l'altro per sempre. "Io prima di te" è la storia di un incontro. L'incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo piccolo, sicuro, senza sorprese e senza rischi, e un uomo che ha conosciuto successo, la ricchezza e la felicità, e all'improvviso li ha visti dissolversi, ritrovandosi inchiodato su una sedia a rotelle. Due persone profondamente diverse, che imparano a conoscersi senza però rinunciare a se stesse, insegnando l'una all'altra a mettersi in gioco.

Informazioni autrice

È nata ed è cresciuta a Londra.
MOYES JOJOHa lavorato come giornalista da Hong Kong per il «Sunday Morning Post» e per dieci anni all’«Indipendent», ma dal 2002, dopo il successo del suo primo romanzo, si dedica a tempo pieno alla narrativa.  È autrice di oltre sette romanzi, tutti best seller internazionali e vincitori di numerosi premi letterari.  In Italia sono stati pubblicati: Foto di famiglia (Sonzogno, 2003), Silver Bay (Mondadori, 2009), L'ultima lettera d'amore (Elliot, 2011), Io prima di te (Mondadori, 2012), Luna di miele a Parigi, La ragazza che hai lasciato,Una più Uno (Mondadori, 2014), Un weekend da sogno (Mondadori, 2015) e Dopo di te (Mondadori, 2016). Vive in una fattoria dell’Essex con il marito giornalista e i suoi tre figli.