Recensione "E tu quando lo fai un figlio?" di Tiziana Cazziero.


Una storia che riesce a coinvolgere il lettore dalla prima all'ultima pagina,
parole che fanno riflettere 
e ironia che porta a sdrammatizzare 
un problema importante come quello dell'infertilità.

Scritto da un'autrice che con la sua delicatezza riesce a far entrare in punta di piedi il chi legge nel dramma dei personaggi senza mai far cadere la sua attenzione e sensibilizzando verso tematiche poco affrontate e poco comuni.

Il libro è stato pubblicato per prima volta da self su Amazon nel 2015, 
il 29 luglio 2016, a distanza di un anno, è avvenuto il passaggio alla Casa Editrice Rizzoli che ha inserito il romanzo nella collana digitale Youfeel e ha reso l'ebook disponibile in tutti gli store online!


Ringrazio pubblicamente Rizzoli, in particolare la referente editoriale dell'autrice, di avermi dato la possibilità di leggere questo libro e di poterne parlare sul mio piccolo blog! 



Scheda libro

Titolo: E tu quando lo fai un figlio?
Autrice: Tiziana Cazziero
Editore: Rizzoli
Collana: Youfeel (mood emozionale)
Prezzo: 2.99€






Sinossi: Diario di una maternità negata.


Lei è un’esponente dell’alta finanza, lui un artista, si sono conosciuti in giovane età ed è nata una bella storia d’amore. Si sono sposati credendo di aver raggiunto la felicità. Tutto però non sempre è come sembra, quando pensi di poter avere quello che vuoi, arriva sempre un imprevisto che può sconvolgere i tuoi piani. I soldi non fanno la felicità, aiutano, ma non sempre sono la risposta ai grandi tormenti della vita. Lo sanno bene Luisa e Leonardo in cerca di un bambino che non vuole arrivare; hanno i mezzi finanziari per avere il meglio della medicina e le cliniche più esclusive, ma i soldi non possono essere la risposta a tutto. La storia racconta la lunga trafila che una coppia deve affrontare quando decide di avere un bambino e si scontra con il muro dell’infertilità.






Recensione a cura di Ilaria Cutrì.

Una casetta felice, una coppia giovane, dinamica, realizzata professionalmente vive un matrimonio tranquillo e sereno.
Questo quadretto familiare può considerarsi completo o manca qualcosa?
Si, esatto! Quello che manca è l’essere genitori, manca la presenza di un figlio, un bimbo che possa completare l'unione tra Luisa e Leonardo.
Ma, alcune volte, avere un bambino non è così semplice come si possa credere.
È così che per la coppia inizia un travagliato viaggio tra visite mediche, esami clinici e parenti “serpenti” che puntano il dito contro la mancata gravidanza.
I capitoli del libro, ciascuno dei quali ha un titolo personalizzato, rappresentano le tappe di un viaggio in cui si affrontano i punti cruciali previsti per l’infertilità e, nonostante le varie cure e i metodi sperimentati dalla coppia, la cicogna stenta ad arrivare.
Ma l’altalenarsi dei fallimenti, le illusioni che diventano sconfitte e il dolore non sono sufficienti a distruggere un sogno e i due sposini ci accompagnano in questo viaggio fatto soprattutto di amore e di forti emozioni!
La vicenda è narrata interamente in chiave ironica, in prima persona da Luisa ed è proprio attraverso le sue parole che il lettore riesce a cogliere tutte le sfumature di questa vicenda passando da momenti di forte sensibilità ad altri decisamente più frizzanti.
Il punto forte del libro, a mio avviso, è dato dalla capacità dell’autrice di raccontare momenti drammatici con l’aiuto di un sorriso. Infatti, non mancano episodi divertenti che rendono la tematica trattata più leggera, specialmente agli occhi di un lettore che non conosce le dinamiche di un problema di questo genere.
Dopo aver letto “Amore tormentato”, questo è il secondo libro che leggo dell’autrice e ne confermo le ottime impressioni: la delicatezza della sua penna su alcuni degli aspetti drammatici della vita, il rispetto con cui si approccia a raccontare le vicende rendono i suoi libri davvero importanti.
E tu quando lo fai un figlio? è un libro che definisco “socialmente impegnato”, così come avevo definito “Amore tormentato”. Perché?
Perché è un bene conoscere più da vicino una tematica così poco trattata nei libri e così delicata e intima nella vita reale da non essere sicuramente un argomento comunemente affrontato!
Consiglio questa lettura alle persone particolarmente sensibili, a chi interessa conoscere tematiche così personali e delicate,  a coloro che vogliono scoprire o approfondire il tema dell'infertilità attraverso una lettura che faccia riflettere profondamente e che sia capace di lasciare il segno.

Leggi l'intervista a Tiziana Cazziero Qui


Valutazione: