venerdì 5 febbraio 2016

Recensione "Josepha e la pozione dell'eterna giovinezza" di Valentina Agosta a cura di Ilaria Cutrì.

Josepha Camiller è la protagonista di questo romanzo dalle tinte horror fantasy che parla di amore,magia e mistero.

La parte iniziale del libro riesce a catturare molto l'attenzione del lettore,ma nel proseguo dello sviluppo della storia si perde il filo logico e la cognizione degli eventi.
Talvolta si ha l'impressione che molti fatti accadano e che molti personaggi compaiano quasi per magia!
Personalmente,ho avuto un pò di difficoltà a terminare la lettura per la forma e lo stile che presenta,anche se la trama ha uno sviluppo interessante.



La ragazza,infatti,scopre per caso di essere una strega dopo aver salvato un coniglio che la introdurrà in un mondo magico e sotterraneo. Studierà in una scuola di magia,che sarà facile associare al famoso castello di Harry Potter.
Nel castello,Josepha incontrerà amici e nemici,conoscerà il bene e il male e lotterà per salvare il mondo magico dalle forze del male.